LALFIERE ARTE - GALLERIA - CASA D'ASTE
 

NESSUNA ASTA IN CALENDARIO

Registrati e avrai la possibilità di effettuare offerte via internet: in pre-asta e in diretta durante lo svolgimento dell'asta.

Verrai inoltre aggiornato sull'andamento delle tue offerte, sui nuovi lotti in asta e tutte le novità della Casa d'Aste L'Alfiere.

Nome / Name:  
Cognome / Surname:  
Email (Username):    
Password:  
Data nascita / Birth date:  
(gg/mm/aaaa) / (dd/mm/yyyy)
Luogo di nascita / Birth place:
Indirizzo / Address:
Numero civico / Address number:
Città / City:
CAP / Postal code:
Provincia / Province:
Nazione / Country:
Telefono / Phone:  
Cellulare / Mobile:
Codice Fiscale / Fiscal code:  
Invio documenti / Send documents:
Documento / Document:
Tipo / Type:
Numero / Number:  
Scadenza (gg/mm/aaaa) / Expire (dd/mm/aaa):  
Scansione fronte / Front scan:  
Scansione retro / Back scan:  
Codice fiscale / Fiscal code: Scansione / Scan:  

Galleria d'Arte e Casa delle ASTE:
L'ALFIERE ARTE S.N.C.
Partita IVA: 11284520019
Via Villafranca Piemonte, 2 10142 Torino (TO) Italy
Tel.+39 011.712323 cell. 3289789027

INFORMAZIONI IMPORTANTI PER ACQUIRENTI

BASE D'ASTA

In tutti i nostri cataloghi, sotto le schede dell’Opera presentata, è riportato il prezzo di Base d’Asta che corrisponde alla riserva di vendita e alla cifra di partenza della gara.
La Base d’asta resta comunque condizionata dalle offerte pervenute durante i giorni di esposizione, nel caso di offerte giunte prima della vendita dei Lotti, si partirà dall’ultima offerta massima pervenuta.

COMMISSIONE D'ACQUISTO:
Il direttore della vendita può accettare commissioni d'acquisto dei lotti posti in gara d'asta, a prezzi determinanti su preciso mandato.

AGEVOLAZIONI DI PAGAMENTO:
Al fine di rendere più accessibile l'acquisto in asta, ai collezionisti e ai commercianti, è possibile praticare una forma rateale di pagamento che dovrà essere preventivamente concordata, al più tardi tre giorni prima della vendita.

PER LA LETTURA DEI CATALOGHI:
Le misure vanno intese in quest'ordine: altezza, larghezza e profondità.
Sotto la voce "Provenienza" sono elencati i timbri e le etichette delle Gallerie e delle Collezioni, applicati sul retro dei dipinti.

CONDIZIONI DI VENDITA

1.
Le vendite si fanno al maggior offerente e a pronti contanti.

2. L'asta sarà preceduta da una esposizione degli oggetti, durante la quale il direttore della vendita sarà a disposizione per ogni chiarimento.
Lo scopo dell'esposizione è di poter far esaminare la qualità degli oggetti e di accertarne errori o inesattezze nella compilazione del catalogo. Contestazioni a riguardo non sono più ammesse dopo l'aggiudicazione.

3. Le opere poste in vendita sono autentiche ed esattamente attribuite.Ogni contestazione al riguardo, da decidersi fra un consulente di L’alfiere Arte un esperto designato dal cliente, potrà essere validamente proposta non oltre 8 giorni dall'aggiudicazione.

4. Un eventuale reclamo riconosciuto valido porta al semplice rimborso della somma esattamente pagata, esclusa ogni altra pretesa. Decorso il termine di cui all’art. 3, l’Alfiere Arte. declina da ogni responsabilità.

5. L'ALFIERE ARTE agisce in qualità di mandataria di coloro che le conferiscono l'incarico di vendere gli oggetti offerti in asta, pertanto è tenuta a rispettare i limiti di riserva imposti dai mandanti, anche se non noti ai partecipanti dell'asta. Per tutto quanto non indicato alle presenti condizioni si rinvia alle disposizioni di legge in materia di mandato.
In ogni caso, , l’Alfiere Arte non si farà carico di obblighi diversi da quelli discendenti dal mandato.

6. Il direttore della vendita può accettare commissioni d'acquisto sulle opere a prezzi determinati su preciso mandato.

7. La cifra di aggiudicazione è costituita dal prezzo di vendita oltre l'I.V.A. prevista dall'art. 74 comma 8 D.P.R. 633/72, così come modificato dall'art. 11, 4° comma, Lett. C), Legge 413/91.

8. Alla cifra di aggiudicazione è da aggiungere il 20% IVA INCLUSA, come diritto d'asta.

9. Le opere sono aggiudicate dal direttore della vendita. In caso di contestazione sull'aggiudicazione del lotto, è facoltà del banditore riprendere l'incanto sulla base dell'ultima offerta valida precedentemente fatta.

10. L'acquirente deve versare un acconto all'atto dell’aggiudicazione e completare il pagamento entro le ore 12.00 del giorno successivo.

11. Gli oggetti venduti dovranno essere ritirati entro le 48 ore successive alla vendita. In caso di inadempienza, il proprietario ha la facoltà di recedere trattenendo la caparra e gli oggetti.

12. Il trasporto degli oggetti venduti sarà fatto a cura e a spese dell'acquirente.

13. Durante la gara, il direttore della vendita ha la facoltà di abbinare o separare i lotti ed, eventualmente, di variare l'ordine di vendita.

14. Il mandante può autorizzare, l’Alfiere Arte ad eseguire ogni tipo di ricerca, test o controllo che possa essere ritenuto necessario alla verifica dell’autenticità delle opere, addebitando al mandante le relative spese sostenute, preventivamente quantificate ed approvate.

15. Qualora il mandato abbia ad oggetto beni culturali ai sensi del D. Lgs n .42 del 22/01/04 e, pertanto, soggetti all’esercizio del diritto di prelazione da parte dello Stato e degli enti ivi menzionati,L’alfiere Arte procurerà la cessione dei beni dichiarati sia in asta che a trattativa privata, secondo le condizioni ritenute più opportune alla luce delle limitazioni imposte dalle leggi vigenti. In caso d' aggiudicazione ArteModerna.com denuncerà alle autorità competenti l’avvenuta vendita trattenendo in deposito i beni per 60 giorni dalla data di ricezione della denuncia da parte delle autorità. Laddove le autorità competenti esercitassero il diritto di prelazione, , l’Alfiere Arte restituirà al compratore il prezzo di aggiudicazione inclusi i diritti d’asta.

16. Per gli oggetti sottoposti alla Notifica dello Stato, ai sensi degli artt. 2, 3 e 5, Legge 1/06/1939 n. 1089, gli acquirenti sono tenuti all'osservanza di tutte le disposizioni legislative vigenti in materia.

17. Il presente regolamento viene accettato automaticamente da quanti concorrono alla vendita dell'asta.

COMUNICAZIONE IMPORTANTE PER I POTENZIALI ACQUIRENTI A MODIFICA DELLE CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DISCIPLINANTI LE ASTE DIL' ALFIERE ARTE , DALLA DATA DEL 09/04/06

Si informano i potenziali acquirenti che dal 9 aprile 2006 è entrato in vigore il D. Lgs. 13/02/06 n. 118, che, in attuazione della Direttiva 2001/84/CE, ha introdotto nell'ordinamento giuridico italiano (cancellare parola “comunitario”) il diritto degli autori di opere delle arti figurative (come i quadri, i collages, i dipinti, i disegni, le incisioni, le stampe, le litografie, le sculture, gli arazzi, le ceramiche, le opere in vetro, le fotografie) e di manoscritti ad un compenso sul prezzo di ogni vendita dell' originale successiva alla prima (c. d. "diritto di seguito").

Per vendita successiva si intende quella comunque effettuata che comporta l' intervento, in qualità di venditori , acquirenti o intermediari, di soggetti che operano professionalmente nel mercato dell' arte, come le case d' asta, le gallerie d' arte e, in generale, qualsiasi commerciante di opere d' arte.

Il "diritto di seguito" è dovuto solo se il prezzo di aggiudicazione non è inferiore a 3.000,00 euro.Esso è cosi
determinato:
a) 4% per la parte del prezzo di aggiudicazione compresa tra 3.000,00 €uro e 50.000,00 €uro;
b) 3% per la parte del prezzo di aggiudicazione compresa tra 50.000,01 €uro e 200.000,00 ;
c) 1% per la parte del prezzo di aggiudicazione compresa tra 200.000,01 €uro e 350.000,00 €uro;
d) 0,5% per la parte del prezzo di aggiudicazione compresa tra 350.000,01 €uro e 500.000,00 €uro;
e) 0,25 % per la parte del prezzo di aggiudicazione superiore a 500.000,00 €uro.

L' importo totale del "diritto di seguito" non può essere comunque superiore a 12.500,00 €uro.

Il "diritto di seguito" dura per tutta la vita dell' autore e per settant' anni dopo la sua morte.

, l’Alfiere Arte, in quanto la casa d' aste, è tenuta richiedere il pagamento del "diritto di seguito", se dovuto, e versarne il relativo importo alla Società Italiana degli Autori e Editori (SIAE).
Conseguentemente tra le "spese" che l' Acquirente è tenuto corrispondere a, l’Alfiere Arte, a norma dell' art. 1, lett. C ) delle Condizioni Generali di Vendita, disciplinanti le aste organizzate da ArteModerna.com e stampate a tergo dei cataloghi relativi a ciascuna asta, a far data dal 9 aprile 2006, è ricompresso, se dovuto, anche il compenso spettante all' autore, nella percentuale prevista dalla legge, a titolo di "diritto di seguito ".

L' art. 1, lett. C ) delle Condizioni generali di Vendita è, infatti, a far data dal 9 aprile 2006, cosi modificato: "spese" in relazione all' acquisto di un lotto, sono tutte le spese dovute dall' "Acquirente" a, l’Alfiere Arte e comprendono (ma non si limitano) alle imposte, di qualsiasi tipo, al compenso dovuto agli autori ai sensi della Sezione VI, capo II, Titolo III della Legge 22 aprile 1941, nr. 633 ( c.d. "diritto di seguito" ), ai costi di spedizione , alle spese di recupero delle somme dovute a un " acquirente inadempiente".

Per ogni eventuale controversia è stabilita la competenza del Foro Torino

Direttore della vendita Luigi Gastaldo